sempre aggiornate ogni venerdì

Dalle pagine di panorama

L’agenda novese
La rubrica dei libri
La redazione
La biografia di Panorama di Novi

Chi siamo

Panorama di Novi nasce il dieci ottobre 1964: il primo numero, otto pagine rigorosamente in bianco e nero, ha le dimensioni tipiche dei quotidiani dell’epoca. Il prezzo in edicola è quaranta lire e ha cadenza quindicinale.

L’editore è il Partito Liberale e la redazione è nella sede di via Girardengo 39.

Nel 1977 cambia il formato e si passa al tabloid, che era stato introdotto in Italia per la prima volta da Repubblica. Contestualmente raddoppiano le pagine, da otto a sedici. Un paio di anni dopo il grande salto da quindicinale a settimanale.

Alla fine del 1981 la proprietà e la gestione del giornale passano alla Panorama s.r.l., di cui sono soci iscritti e simpatizzanti del Partito Liberale.

Il direttore responsabile continua a essere Romano Pasquale, che ricoprirà questo ruolo fino alla fine del 2004.

Dopo due mesi di sosta a causa di una profonda riorganizzazione societaria, il 4 marzo 2005 esce il primo numero parzialmente a colori di Panorama di Novi: il nuovo direttore responsabile è l’ex giornalista Rai e Capo Ufficio Stampa Fiat Alberto Masoero. La foliazione, inizialmente di sedici pagine, sale subito a ventiquattro per assestarsi poi a trentadue e passare integralmente al colore. La tiratura arriva a tremila copie ed è anche superiore per alcuni numeri speciali.

Dal 2008 la redazione del giornale è in Via Basso 11 al primo piano.

Oggi il direttore responsabile di Panorama di Novi è Enrico Marià, che ha iniziato a collaborare con la testata nel 2005 ed è subentrato ad Alberto Masoero il 30 marzo 2018.